Ecco le novità più interessanti offerte da Plone 5 ad editor e sviluppatori.

Plone 5: le principali novità.

Ecco le novità più interessanti offerte da Plone 5 ad editor e sviluppatori.

Ad Ottobre è uscita la prima release stabile di Plone 5, che introduce una serie di notevoli miglioramenti sia per gli editor che per gli sviluppatori.

welcome to plone 5

Novità per gli editor.

  1. Una nuova barra degli strumenti laterale sostituisce egregiamente la precedente che si trovava in mezzo alla pagina. Ora tutti gli strumenti per l’editing delle pagine si trovano fuori dall’area visiva principale della pagina.
  2. La visualizzazione delle cartelle di Plone è stata completamente rivista e migliorata; è ora infatti possibile svolgere una serie di operazioni su più elementi contemporaneamente nonché caricare più file alla volta in Plone direttamente con Drag&Drop.
  3. L’integrazione della nuova versione di TinyMCE 4 fornisce un miglioramento delle funzionalità di editing dei testi.
Plone 5 Folder contents

Novità per sviluppatori.

  1. Il framework Dexterity sostituisce in Plone5 il più datato predecessore: Archetypes. Dexterity consente agli sviluppatori di realizzare più facilmente nuovi content type e nuove feature, ed agli amministratori del portale di creare e modificare via web i tipi di contenuto.
  2. Il motore dei temi, Diazo, ora supporta LESS e consente di personalizzare i temi direttamente da web.
  3. L’uso di Patternslib ("Mockup") per creare interfacce utente ha radicalmente migliorato la gestione del backend di Plone. 
  4. plone.api è stato integrato nel core di Plone e fornisce un’elegante e semplice interfaccia di programmazione.
Plone 5 add page

Novità Dietro le quinte.

  1. Il nuovo tema di Plone 5 è stato completamente riscritto in HTML5 e CSS3; esso è ora responsive ed ha un aspetto moderno ed accattivante. 
  2. Plone 5 integra al suo interno il supporto ai meta dati Opengraph di Facebook e Twitter card per consentire un maggiore controllo e flessibilità nella condivisione sui social network.
  3. Il tema sicurezza è sempre stato fondamentale per Plone. Ora Plone 5 include di default la protezione da CSRF (cross-site request forgery), protezione che si estende in automatico anche ai componenti aggiuntivi.
  4. La community sta lavorando per migliorare il deploy di Plone realizzando un sistema a container basato su Docker.

Vuoi provare l'esperienza di Plone 5?

Accedi alla nostra demo a questo indirizzo plone5.abstract.it

Se vuoi maggiori informazioni su Plone non esitare a contattarci, saremo lieti di rispondere a tutte le tue domande.

Share this on

Share |

On same topics

Commenti

comments powered by Disqus