PLoG 2012: una riflessione sul senso che diamo a questo appuntamento

In occasione del lancio ufficiale della sesta edizione del meeting sorrentino, qualche parola per spiegare perché per noi questo evento ha tanta importanza!

Sembra ieri, il 2007: anno intenso, in cui noi di Abstract avemmo l’onore (e l’onere) di organizzare, a Città della Scienza, addirittura la Plone Conference; qualche mese prima, inoltre, avvertimmo l’esigenza di allestire un evento “Plone-oriented” tutto nostro, che esprimesse al meglio il nostro modo di vivere e mettere in atto la “filosofia” opensource.

Nacque così il Sorrento Sprint, poi European Plone Symposium, dal 2011 Plone Open Garden; molti nomi per un incontro che di anno in anno si rinnova, pur rimanendo fedele alla sua motivazione di fondo: offrire l’occasione per un confronto realmente open, operativo e collaborativo, a “plonisti” esperti ed appassionati (ma con la massima disponibilità nei confronti dei “novellini”) provenienti da tutto il mondo.

I panorami splendidi, il verde, l’aria tersa ed il mare cristallino di Sorrento fungono da sempre da incantevole scenario per il PLoG; perché non c’è niente di meglio che lavorare, riflettere e discutere “en plein air”, in un contesto informale e inusuale che stimoli il pensiero e favorisca un’interazione spontanea e non “ingessata”, come nella maggior parte delle riunioni di lavoro!

I temi dibattuti, in questi anni, sono stati i più vari, con aperture anche oltre il mondo Plone; le esperienze lavorative raccolte e messe in circolo innumerevoli, con indubbia soddisfazione e vantaggio di tutti i partecipanti.

Noi di Abstract, infatti, siamo fermamente convinti che dal confronto continuo con gli altri si ricavi una eccezionale (ed altrimenti irraggiungibile) crescita umana, professionale ed economica; sin dai nostri esordi, inoltre, siamo stati orientati, lontani da ogni ottusa chiusura, verso lo scambio e la condivisione di know-how e best pratices, che sola può far avanzare fattivamente l’innovazione ed il progresso per tutti: è per questo, del resto, che abbiamo scelto di sviluppare esclusivamente soluzioni opensource!

Con questi intenti anche quest’anno, dunque, vi attendiamo nel nostro Open Garden, se possibile ancora più numerosi che in passato; prima ancora della vostra partecipazione all’evento (che si terrà dal 2 al 4 Maggio) attendiamo di conoscere le vostre proposte, gli argomenti che più vi interesserebbe discutere e che vi stanno a cuore, per orientare su di essi l’agenda del PLoG.

Se siete già stati nostri ospiti, tornate a trovarci; se non avete mai fatto quest’esperienza, pensateci quest’anno: il PLoG sarà l’occasione per conoscerci meglio, magari per instaurare una nuova collaborazione, sicuramente per ampliare reciprocamente i nostri orizzonti!

Share this on

Share |

On same topics

Commenti

comments powered by Disqus