Nuovo tema grafico e nuove funzionalità con l’obiettivo comune di maggior semplicità e migliori performance.

Magento 2: ecco le principali novità della nuova versione

Nuovo tema grafico e nuove funzionalità con l’obiettivo comune di maggior semplicità e migliori performance.

Magento è tra le più utilizzate piattaforme di eCommerce di sempre, con oltre 5 milioni di download e più di 250.000 negozi online, scelto da 1 azienda su 4.  A novembre 2015 è stato rilasciato ufficialmente Magento 2.0 che introduce numerose novità.

Quali sono i vantaggi di questa nuova versione? Perché un’azienda dovrebbe decidere di progettare il proprio business online con Magento 2?

Li potremmo riassumere così:

  • semplicità d’utilizzo
  • esperienza d’acquisto
  • performance e scalabilità

Semplicità di utilizzo

Parlando di Magento, si pensa subito al fatto che “è difficile da usare”.

Questa nuova versione cerca di porre rimedio a ciò implementando un nuovo pannello di amministrazione con significativi miglioramenti sia dal punto di vista grafico che dal punto di vista pratico.

Le funzionalità del pannello di back office, che permette all’amministratore del sito di configurare i prodotti, le opzioni di acquisto, di gestire gli ordini e le altre funzionalità, sono state rinnovate per essere più intuitive e più semplici da imparare.

Dal punto di vista grafico è stato ridisegnato e reso touch-friendly. La migliore organizzazione dei menù e delle interfacce si traduce in una maggiore produttività, anche grazie ad alcuni strumenti come la possibilità di customizzare l’Admin Panel o il wizard per la creazione dei prodotti passo passo.



Esperienza d’acquisto

Tutto ruota intorno all’esperienza dell’utente, per questo gli sviluppatori hanno lavorato all’ottimizzazione di una serie di strumenti, facendo un notevole passo avanti, per migliorare l’esperienza dell’utente e quindi le conversioni.

C’è un nuovo tema di default su Magento 2: si chiama Luma ed è molto ben fatto. In generale la personalizzazione dei temi è stata semplificata con l’introduzione di un Visual Design Editor, un’interfaccia drag & drop molto semplice e veloce da usare.

La registrazione di un nuovo account avviene in un solo click, le pagine si caricano più rapidamente, il nuovo processo di checkout è stato snellito ed è possibile personalizzare queste pagine riducendo al minimo il numero di passaggi e le informazioni richieste.



Performance e scalabilità

Ogni secondo perso nel caricamento delle pagine del sito fa diminuire le probabilità che venga concluso un acquisto, riducendo il tasso di conversione.

Uno dei miglioramenti è sicuramente quello di una maggiore velocità di caricamento dovuta sia a degli interventi lato client, quali l’ottimizzazione del javascript, la compressione delle immagini e l’uso di browser caching, sia a degli interventi lato server come l’integrazione nativa con Nginix e Varnish o il supporto a PHP 5.5.

La riorganizzazione della struttura della piattaforma, sia su filesystem sia su db, e la revisione del codice hanno fatto in modo che la stessa richieda meno risorse con una diminuzione del tempo di caricamento delle pagine di almeno il 20%, ugualmente a quanto accade all’import massivo dei prodotti il cui tempo necessario è notevolmente diminuito.

Per gli sviluppatori

Alcune delle novità riguardano esclusivamente gli sviluppatori.

Partendo dal frontend abbiamo l’integrazione nativa del popolare framework javascript jQuery, in sostituzione di Prototype nativamente integrato nella versione 1.x. E’ stato aggiunto inoltre il supporto al Css PreProcessor Less dove abbiamo, tra le altre cose, una sintassi migliorata e la possibilità di definire variabili.

Infine è stata rivista la struttura delle directory in modo tale da rendere gli elementi di frontend, quali immagini, javascript e css, più modulari e semplici da gestire all’interno della cartella del modulo. Questo, assieme alle modifiche apportate al core stesso di Magento 2, richiede la riscrittura di tutte le estensioni implementate per la precedente versione che altrimenti non funzionerebbero più.

Vuoi saperne di più?

Se stai valutando Magento 2 per il tuo store non esitare a contattarci: i nostri tecnici certificati Magento saranno felici di rispondere alle vostre domande.

Share this on

Share |

On same topics

Commenti

comments powered by Disqus