Facebook: trick or treats? Parte II

Continua la nostra navigazione nelle acque oscure del noto social Network: Facebook.


In un post precedente ho messo in luce alcune entità negative presenti nel web e, in particolare, nel social Network Facebook.
Ma come possiamo difenderci contribuendo, al contempo, ad aumentare la sicurezza dei nostri dati condivisi?
Tutti noi possiamo utilizzare uno strumento di difesa e denuncia: la segnalazione
Ma questo spesso non basta.
Un social network mastodontico come Facebook, non riesce a controllare alla perfezione ogni singola segnalazione: verranno prese in maggiore considerazione tutte quelle segnalazioni a contenuti esplicitamente vietati dalla policy del social network (pornografia, violenza esplicita, linguaggio estremamente scurrile ecc.).

Numerosi utenti hanno anche lamentato la chiusura improvvisa di interi account privati. La causa della banning è spesso sommaria: il team di Facebook inoltra un'email standard-premade dove verrà notificato all'utente il ban definitivo, invitandolo alla rilettura delle FAQ.

Questo succede quando un account vìola la policy di Facebook ( upload di immagini con copyright modificate, nome e cognome esplicitamente fasulli, immagine dell'avatar esplicitamente violenta e/o pornografica, anche se di natura artistico-culturale ecc.).
Dopo diverse lamentele e proteste via Email, Facebook è diventato leggermente più "morbido" e, forse, più attento.

Virtualità non significa invisibilità

Un problema molto comune nel Web è quello degli account falsi (fake). Lo staff di Facebook sta cercando di risolvere anche questo comune problema, lavorando fianco a fianco con enti governativi.

Nel Mondo reale, rubare un'identità è reato. Lo è diventato anche nel Mondo virtuale. Sono sorte vere e proprie leggi ad hoc per evitare simili azioni criminose.Virtualità non comporta l'invisibilità delle nostre azioni: un'azione illegale anche se virtuale, è punibile.
Per tale motivo è essenziale informarsi bene, costruirsi degli strumenti di difesa per vivere con sicurezza nella vostra società virtuale.

Prima di navigare in acque profonde e sconosciute...portatevi sempre dei giubotti di salvataggio!

Share this on

Share |

On same topics

Commenti

comments powered by Disqus