EuroPython a Firenze: da ripetere!

Il mio EuroPython si è concluso con un bilancio decisamente positivo.

Chiunque si interessi di tecnologia informatica, anche se non usa Python per lavoro, dovrebbe approfittare di un evento così aperto e vivace in Italia, sono certo che sarebbe ripagato in termini di aggiornamento e tornerebbe a casa arricchito di tante nuove amicizie, idee e contatti.

Alla domanda "che talk hai seguito" non ho molto da rispondere.. ho preferito come sempre parlare con i presenti, ritrovando molte vecchie conoscenze, ma anche riscoprendo quanto diverso e variegato sia il mondo degli "amici del Python" :)

Python-web e rappresentanza Plone

Plonista ormai incallito, sono rimasto deluso da poche cose come la quasi totale assenza di talk a tema "Zope e Plone". riusciremo a fare peggio il prossimo anno?

Davvero non serve presenziare con un po' di demo e approfondimenti la principale conferenza Python in Europa? e non diciamo che di plonisti non ce ne fossero: senza troppo organizzarsi, ecco la foto di gruppo con una parte dei plonisti presenti (ndr: quelli che siamo riusciti a rintracciare giusto poco prima del pranzo di Giovedì..)

quelli che siamo riusciti a fotografare :)

(grazie ad Armin per la foto! http://www.flickr.com/photos/12317756@N08/5863471106/)

Django Buzz

Molto meglio sono riusciti a fare gli amici di Django, arrivati ad almeno 10 talk senza troppi problemi, e che per quanto riguarda il Python-web erano il buzz più gettonato a Firenze.

A proposito.. dato che ormai da un anno realizziamo anche con Django soluzioni per i nostri clienti (vedi ad esempio il social commerce di Geomag o RGmania), una cosa che non mi è ancora riuscito di capire è se una comunità Django italiana esiste, quali sono le sue attività, dove si incontra..

Qualcuno mi sa dare una risposta al di là di rimandarmi su Django people?

Qualcun altro potrebbe dirmi se incontrarsi in un DjangoCon italiano potrebbe essere una idea interessante?

Qualche idea per il futuro :)

Sistema di votazione da revisionare?

davvero si reputa che il sistema di votazione messo in atto per la selezione delle sessioni sia "democratico" nei confronti della platea nel suo complesso?

(quanti dei presenti sono effettivamente riusciti a votare nei tempi? che dire nei confronti di chi suo malgrado è rimasto a casa, e pure fruirà dei contenuti della conferenza per i lunghi mesi a venire? non sarebbe utile mescolare la votazione democratica con le decisioni di un comitato di "illuminati" capaci di selezionare contenuti per tutti.. ad esempio per i molti neofiti con cui mi è capitato di parlare?

Per chi si avvicina

A proposito di Neofiti, mi è parso di capire che la componente di chi stava alle primissime armi era piuttosto numerosa.. c'era una track dedicata a prendere per mano questa parte della platea?ammesso che non ci fosse, se fossi negli organizzatori me ne proccuperei per il prossimo anno.

Open Space!

Altra idea che sarebbe bello vedere attuata ad EuroPython del prossimo anno: Open Space! avere un Open Space "organizzato" in almeno una delle giornate, o magari costantemente attivo in parallelo ai talk, potrebbe essere "dirompente" in termini di moltiplicazione della partecipazione attiva all'evento! L'abbiamo sperimentato sulla nostra pelle negli ultimi due anni alla Plone Conference (che pure vede centinaia di persone presenti), e il successo è stato innegabile :)

per chiunque non sappia cosa sia un open space: http://www.youtube.com/watch?v=aD3S0wlbek0

Costruire un'azienda distribuita con Python

Oltre a godermi quattro giorni di conferenza, ho potuto avere la mia mezzora di gloria presentando un talk su come in Abstract riusciamo a lavorare da anni senza condividere tutti lo stesso ufficio:

Da quel che ho potuto capire la storia che ho raccontato è piaciuta, e ne sono felice, anzi.. appena i video saranno online li posterò a futura memoria [UPDATE: eccolo qui -> http://ep2011.europython.eu/conference/talks/come-costruire-unazienda-distribuita-con-python]. E ancora grazie a tutti quelli che hanno partecipato! Non esitate a contattarmi se volete qualche altro dettaglio su come superiamo i problemi che la distanza tra i vari collaboratori ci procura.

Wifi? Sì, grazie!

NB: per il prossimo anno, oltre al resto, spero che il wifi sia maggiormente fruibile.. è stato l'unico motivo per cui parte delle mie giornate l'ho passata in appartamento pur di poter usare una connessione decente :(

e dato che alle Plone Conference siamo abituati molto bene da anni, invito il gruppo organizzatore a contattare Wyn Williams (http://twitter.com/#!/asigottech2010): il nome è già tutto un programma e sono certo sarà felicissimo di offrire il suo contributo per pochi etti di fiorentina DOC!

Grazie di esistere EuroPython, grazie a tutti gli organizzatori!!

ci vediamo a Firenze il prossimo anno!

Share this on

Share |

On same topics

Commenti

comments powered by Disqus