Migliorare costantemente l’esperienza d’acquisto del potenziale cliente è la scommessa da vincere per chiunque voglia gestire oggi un negozio online. Di seguito qualche utile suggerimento in tema.

E-commerce e UX

Migliorare costantemente l’esperienza d’acquisto del potenziale cliente è la scommessa da vincere per chiunque voglia gestire oggi un negozio online. Di seguito qualche utile suggerimento in tema.

Facilità di reperimento delle informazioni, grafica pulita ed accattivante, velocità nel caricamento della pagine: sono solo alcuni degli aspetti da non trascurare per far sentire “coccolati” i clienti che fanno shopping comodamente seduti sul proprio divano.

Una “user experience” che risulti corretta a 360 gradi può fare la differenza e determinare la conclusione positiva di un processo di selezione ed acquisto.

In quest’ottica, analizzeremo alcuni aspetti relativi alla progettazione dell’esperienza d’uso (UX) che non possono essere trascurati da chi ambisce a diventare un “e-retailer” di successo.

Seguite le tendenze del momento...

Provate ad esaminare i siti di e-commerce indicati da qualsiasi classifica sul web come casi di successo. Noterete per tutti alcuni tratti comuni.

Un design semplice e pulito. Immagini e tipografia capaci di trasmettere concetti in maniera più efficace di testi complessi. Un mix ottimale di magazine, blog e social media nel quadro di meccanismi di navigazione estremamente semplici da usare.

Il look&feel complessivo non è necessariamente minimalista, ma la sensazione è sempre quella di un’esperienza di navigazione “tranquilla e rilassata”.

Molti di questi siti assomigliano in modo evidente ad un feed Pinterest o Instagram: poco testo, ma componenti “visual” potenti e di impatto. Il cliente ha spesso la sensazione che la propria esperienza d’acquisto sia un prolungamento delle attività e della navigazione che normalmente fa nel proprio tempo libero: basta fare scrolling delle pagine per accedere a colpo d’occhio a tutto quello che c’è in vendita. Non è più solo questione di far arrivare gli utenti sul sito, quanto piuttosto di fare in modo che ci restino, usando contenuti di qualità e “visual storytelling”.



Ricordate, però, che tutte le tendenze passano: scegliete pure di seguire lo stile in voga al momento, ma non trascurate di tenere costantemente gli occhi aperti sui nuovi trend “estetici” del web, per essere pronti ad eventuali, rapidi adattamenti. In quest’ottica, adottare piattaforme software che facilitano gli aggiornamenti del design della vostra vetrina on line può rivelarsi una strategia vincente.

…ma cercate di distinguervi

Distinguetevi dalla folla. Uniformarsi agli stili ed alle soluzioni grafiche che vanno per la maggiore sul web non significa escludere necessariamente quelle personalizzazioni che renderanno il vostro negozio unico agli occhi del cliente.

A volte bastano anche solo pochi semplici elementi per distinguervi: una palette di colori personale, ad esempio, o un set originale di “social icons”, o un nuovo modo di visualizzare i link.

Mettetevi nei panni del vostro cliente

Per vedere le cose dal suo punto di vista, immedesimatevi in un utente che naviga per la prima volta sul vostro ecommerce. Prestate attenzione agli elementi essenziali: le icone social, le funzionalità di ricerca, la pagina “Chi siamo” e quella “Contatti”.

Avete l’impressione che la quantità di contenuti sia eccessiva, e possa disturbare il processo di acquisto? Potete pensare all’uso di menù nascosti, che sono sempre più frequenti. Questi menù sono tipici delle versioni mobile (dove vengono spesso definiti “hamburger menu”), ma anche nelle versioni desktop/laptop possono aiutare il cliente a non disperdersi, concentrando il focus sull’acquisto dei prodotti in vendita e sui servizi annessi.

Pensate a schermi sempre più grandi

In questo momento, chiunque progetti una soluzione e-commerce pone massima attenzione alla risoluzione degli schermi dei dispositivi mobili. Ciò appare ovvio, in considerazione del boom che sta vivendo in questi anni il mercato degli smartphone e dei tablet.

Tuttavia, coloro che, in qualità di pionieri, pensavano già qualche anno fa a schermi sempre più piccoli, stanno adesso volgendo la loro attenzione alle possibilità che schermi sempre più grandi riserveranno invece alle future potenzialità dell’ecommerce.

La vendita di SmartTv è in forte ascesa: la European Travel Commission, ad esempio, riporta che “... in 2014, Smart TVs are expected to account 123 million sets, they were only 84 million in 2012…”. SmartTv (ma anche console per giochi) sono device connessi alla rete che molto presto saranno presenti in tutte le case, e costituiranno, con i loro schermi di grosse dimensioni, uno dei punti di accesso privilegiati ai negozi online.

Fotografia: velocità vs dimensioni dell'immagine

Il miglioramento delle tecniche di responsive design rende possibile, oggi, avere immagini di grande formato e di alta qualità, la cui velocità di caricamento è tale da non influire negativamente sulla ”user experience”.

Immagini grandi e di appeal sono fondamentali nelle soluzioni e-commerce attuali, perché costituiscono contenuti di qualità che influenzano positivamente le decisioni di acquisto.

La dimensione di tali immagini, sia in homepage che nelle schede prodotto, è in netta crescita, con casi che superano anche i 1000 pixel di larghezza.

Il potere dei video

Contenuti video di alta qualità migliorano l'aspetto e la funzionalità dei siti web di e-commerce. Ma al di là dell'estetica, le risorse video hanno anche un impatto positivo sul comportamento dei clienti, motivandoli negli acquisti.

Secondo un studio condotto da Invodo, la metà di tutti i consumatori online dimostra una propensione all’acquisto maggiore se la scheda del prodotto che intende acquistare presenta un video. Il potere di conversione dei video è ulteriormente dimostrato dal fatto che due terzi dei consumatori che guarda più volte il video di un prodotto finisce per acquistarlo.

Il Material Design di Google

Il Material design è un insieme di principi, stili e tecniche che mirano a rendere l'esperienza di chi naviga sul web non solo visivamente piacevole, ma il più possibile simile al reale.

Ciò si ottiene con il posizionamento, la forma e l'interazione dei diversi elementi della pagina (schede, pulsanti, ecc) ed è pensata per simulare il modo in cui gli oggetti si comportano nel mondo reale.

Di conseguenza, un'ombra o un'animazione non saranno scelte in modo casuale o per motivi meramente estetici. Il loro scopo sarà piuttosto quello di definire l'oggetto nello spazio e migliorare l’interazione dell'utente.

Il vantaggio per una soluzione e-commerce è evidente: il negozio online tende ad essere integrato il più possibile nella vita reale del poteziale cliente.

L’implementazione di tecniche del genere richiede senza dubbio una consulenza progettuale esperta, ma vale la pena considerare l’investimento, poiché è opinione generale che il Material design sia destinato a diventare il punto di riferimento del mondo del web e del mobile.

Conclusioni

Seguire i trend in atto è necessario per l'e-commerce così come lo è per qualsiasi altro settore. Questo non significa che non si possa cercare di distinguersi, o che si debba spendere sempre un sacco di soldi per stare al passo con le ultime tendenze.

Ci sono strumenti software e piattaforme dedicate che possono rendere la vostra soluzione e-commerce flessibile e facile da gestire: basta scegliere con accortezza in fase di start-up del progetto. Se avete necessità di qualcuno che vi aiuti in questa scelta, potete contattarci: scopriremo insieme qual’è la soluzione che fa al caso vostro.

Share this on

Share |

On same topics

Commenti

comments powered by Disqus